Home » , » Sollevare il ghiaccio con un fiammifero

Sollevare il ghiaccio con un fiammifero


Cosa occorre

Una vaschetta d’acqua, un cubetto di ghiaccio, un fiammifero, un po’ di sale. 

Come procedere
Sapreste sollevare un cubetto di ghiaccio con un fiammifero?
Come in tutti i giochi di prestigio anche in questo caso esiste il trucco.
Per riuscirci si sfrutta, infatti, la proprietà che hanno i sali di abbassare la temperatura di congelamento dell’acqua, ecco il motivo per cui il sale è sparso d’inverno sulle strade per prevenire la formazione del ghiaccio o per facilitare il suo scioglimento.
Appoggiate un fiammifero, disposto orizzontalmente, sul cubetto di ghiaccio e ponete un po’ di sale attorno al fiammifero stesso.
Il sale, abbassando la temperatura di congelamento, scioglierà una sottile pellicola di ghiaccio e il fiammifero ‘sprofonderà’ di qualche millimetro.
In poco tempo il fiammifero sarà imprigionato nel ghiaccio, e potrà essere utilizzato per sollevare il cubetto.
Questo è anche quello che succede quando si pattina sul ghiaccio.
Il peso del pattinatore provoca la fusione del ghiaccio sotto le lamine dei pattini e il sottile strato d’acqua creatosi consente di scivolare.
Subito dopo il passaggio del pattinatore l’acqua si congela nuovamente.
SHARE